L´avanguardia die programmi EU di supporto per lo sviluppo degli investimenti in green energy e smart cities é disponibile online

Il 28 Ottobre il Fondo Europeo per l’Efficienza Energetica ha diretto un importante evento online sui programmi dell’Unione Europea che sviluppano investimenti per la green energy e le smart cities. Il Webinar è stato organizzato in collaborazione con la Commissione Europea e la Banca Europea per gli Investimenti.

Più di 100 partecipanti da 18 Paesi e 59 diverse organizzazioni hanno avuto l’opportunità d’interagire con i Policy Maker dell’Unione Europea, così come con i gestori di eeef e degli altri principali programmi Europei che colmano il divario tra piani per l’energia sostenibile ed investimenti effettivi.

Margot Pinault, responsabile presso la Commissione Europea per gli schemi di finanziamento all’efficienza energetica e l’energia pulita, ha illustrato come questi settori siano in prima linea nello sforzo complessivo dell’Unione Europea per la ripresa dalla crisi Covid-19, poiché la trasformazione in una economia a bassa emissione di carbonio contribuisce in maniera sostanziale a creare nuove opportunità d’investimento e di impiego.

La Commissione Europea ha spiegato gli elementi di stimolo economico nel Green Deal e come questi si colleghino all’obiettivo proposto di riduzioni delle emissioni di gas serra del 55% entro il 2030, contro il precedente 40%. L’Obiettivo del 55% è infatti una sfida che gli Stati Membri possono cogliere come una opportunità per il rilancio economico. Parametri rafforzati potenzieranno investimenti addizionali, specialmente nel settore dell’efficienza energetica e contribuiranno tra lo 0,25% e l’1,1% alla crescita del PIL. Su un totale di più di 340 miliardi di Euro stimati per nuovi investimenti su base annua nella finestra 2021-2030, la maggiore concentrazione è sulla mobilità pulita e sull’efficienza energetica degli edifici.

Il Capo della Divisione Efficienza Energetica e Rinnovabili di Piccola Taglia presso la BEI, Ralph Goldmann, riferendosi ad eeef, ha affermato: “Abbiamo costituito il Fondo Europeo per l’Efficienza Energetica 10 anni fa perché diventasse un modello di business sostenibile (…), sono lieto di constatare i progressi si di eeef che sono stati raggiunti nell’ultima decade, considerando che tutto è conseguito a partire da una singola idea”. In prospettiva futura, la Dott.sa Pinault ha sottolineato il ruolo di eeef nel far avanzare l’energia sostenibile in Europa ed ha ulteriormente evidenziato come il Fondo sia uno dei tre strumenti in grado di richiamare investimenti privati per il Piano per la Ripresa dell’EU e per la Renovation Wave degli edifici prossima ventura.

Il webinar è disponibile online tramite il link:  https://www.brighttalk.com/webcast/14277/445377?utm_campaign=add-to-calendar&utm_medium=calendar&utm_source=brighttalk-transact

Il Fondo Europeo per l’Efficienza Energetica (EEEF) S.A., SICAV-SIF è una “societé d’investissement à capital variable” di diritto lussemburghese ed è stato istituito dalla Commissione Europea in collaborazione con la Banca Europea per gli Investimenti. La capitalizzazione iniziale fornita dalla Commissione Europea è stata incrementata dai contributi di Banca Europea per gli Investimenti, Cassa Depositi e Prestiti e DWS. eeef è un’innovativa partnership pubblico-privata dedicata a mitigare il cambiamento climatico attraverso misure per l’efficienza energetica e l’utilizzo di energie rinnovabili negli stati membri dell’Unione Europea.

Torna indietro