Ultime notizie

Il Ministero della Difesa Italiano collabora con il servizio di Assistenza Tecnica di eeef nella riqualificazione del Palazzo Ducale di Modena

Il Ministero della Difesa Italiano è il terzo ente pubblico a beneficiare del Servizio di Assistenza Tecnica (TAF) di eeef. Il TAF fornirà assistenza nell’opera di restauro e riqualificazione energetica dello storico Palazzo Ducale di Modena.

Il Palazzo Ducale di Modena è uno dei principali edifici storici in Italia. Il complesso è stato la residenza modenese dei Duchi d’Este per più di due secoli ed è attualmente proprietà del Governo Italiano. Il sito su cui è stato edificato era occupato in precedenza da un castello eretto nel XIII Secolo da Obizzo d’Este, Marchese di Ferrara. Nel 1598, divenuta Modena la capitale del Ducato Estense, sorse la necessità di costituire in loco una corte che fosse al pari delle altre residenze signorili in Europa. Il Duca Francesco I d’Este commissionò la costruzione della reggia all’architetto Bartolomeo Avanzini, con cui collaborarono Lorenzo Bernini, Francesco Borromini e Gaspare Vigarani. L’architettura del palazzo presenta caratteristiche stilistiche uniche nel proprio solenne ed elegante stile barocco e, quanto a dimensione e splendore, spicca come una delle più prestigiose corti in Europa. Il Palazzo Ducale è stato residenza della Corte Estense fino al regno di Francesco V d’Austria-Este, l’ultimo Duca, quando divenne sede dell’Accademia Militare per il centro Italia.

L’edificio è attualmente in uso da parte del Ministero della Difesa, fungendo da quartier generale dell’Accademia Militare e luogo d’addestramento per i suoi Cadetti. In aggiunta, parte della Torre Orientale ospita l’osservatorio geofisico/meteorologico dell’Università di Modena e Reggio Emilia (UNIMORE), mentre il primo piano della struttura è adibito a museo e oggetto di visite guidate patrocinate dal Comune di Modena.

L’Energy Task Force del Ministero della Difesa Italiano ha identificato in un modello di Energy Performance Contracting (EPC) la soluzione per la riqualificazione energetica dell’Accademia Militare. La stessa Energy Task Force, in collaborazione con UNIMORE, ha portato a termine uno studio di fattibilità che ha rivelato un progetto con un volume potenziale pari a 8.1 milioni di Euro. Questo ammontare indica la necessità di investire circa 5 milioni per il miglioramento dei sistemi di riscaldamento, e circa 3.1 milioni nella riqualificazione dell’involucro dell’edificio.

Il TAF di eeef fornirà il proprio servizio di consulenza per eseguire studi di fattibilità completi sul Palazzo Ducale, al fine di identificare chiaramente lo stato delle attuali infrastrutture e indicare quali siano gli interventi più indicati ad un edificio di tale valore storico. Dai progetti preliminari, redatti dalla Energy Task Force e da UNIMORE, si prevede che le opere di efficientamento comporteranno nuovi impianti di riscaldamento e misure atte al miglioramento degli utilizzi energetici entro i confini della struttura, quali ad esempio l’isolamento dei muri perimetrali. Qualsiasi indicazione sarà fornita nel rispetto dei parametri architettonici che per legge tutelano il patrimonio storico rappresentato dall’edificio. Le misure proposte contribuiranno all’adeguamento di uno dei principali edifici storici in Italia ai più recenti standard di efficienza energetica, oltre a garantire ai Cadetti e al personale della Accademia un miglior ambiente di studio e lavoro.

eeef invita altri enti pubblici Europei a seguire i passi della Città di Gijon, del Comune di Ferrara ed il più recente esempio del Ministero della Difesa Italiano nel varo di progetti analoghi – l’Assistenza Tecnica di eeef è disponibile per ulteriori candidature. Visitate il sito: http://www.eeef.eu/eeef-ta-facility.html

Il Servizio di Assistenza Tecnica di eeef (eeef TAF) ha ricevuto fondi dal Servizio ELENA del Programma Horizon 2020 dell’Unione Europea, e sostiene gli enti pubblici nella preparazione di studi di fattibilità, audit energetici, valutazioni di sostenibilità degli investimenti e nel lancio di bandi di gara.

Il Ministero della Difesa Italiano, nella propria veste di Commissione Energetica, è un partner ideale ed affidabile nel compimento di questo specifico progetto. La Commissione Energetica è stata costituita due anni fa, ma il personale che la compone vanta una significativa esperienza nel campo dell’efficientamento energetico e nelle opere pubbliche.

Il Fondo Europeo per l’Efficienza Energetica (EEEF) S.A., SICAV-SIF è una “societé d’investissement à capital variable” di diritto lussemburghese ed è stato istituito dalla Commissione Europea in collaborazione con la Banca Europea per gli Investimenti. La capitalizzazione iniziale fornita dalla Commissione Europea è stata incrementata dai contributi di Banca Europea per gli Investimenti, Cassa Depositi e Prestiti e Deutsche Bank nel proprio ruolo di Investment Manager.

Leggi tutto...

FARE AVANZARE L’ENERGIA SOSTENIBILE IN EUROPA

Il Fondo Europeo per l'Efficienza Energetica (eeef) è un'innovativa partnership pubblico-privato impegnata nella lotta ai cambiamenti climatici attraverso l’implementazione di misure di efficienza energetica e l'utilizzo di energia rinnovabile negli stati membri dell'Unione Europea.

eeef finanzia a condizioni di mercato investimenti in efficienza energetica, energia rinnovabile di piccola taglia e sistemi di trasporto urbano pulito in progetti promossi da enti pubblici e società pubbliche o private (e.g. ESCO) operanti in collaborazione con tali enti.

Investimenti