Frequently Asked Questions

Informazioni generali

Che cos'è il Fondo Europeo per l'Efficienza Energetica (eeef o Fondo)?

L’obiettivo dieeef è fornire un finanziamento a condizioni di mercato per progetti commercialmente realizzabili di efficienza energetica, energia rinnovabile e trasporto urbano pulito nel settore pubblico all’interno dei 28 paesi membri dell'UE. eeef contribuisce sotto forma di partnership pubblico-privato (PPP) a struttura stratificata rischio/rendimento all’ aumento dell'efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile, principalmente  attraverso l‘erogazione di finanziamenti dedicati o direttamente ai beneficiari finali oppure indirettamente attraverso la collaborazione con istituti di credito. eeef supporta gli obiettivi del pacchetto 20/20/20 degli Stati Membri dell'Unione Europea. L'obiettivo è quello di ridurre entro il 2020 del 20% le emissioni di gas a effetto serra, aumentare del 20% l'uso di energia rinnovabile e ridurre del 20% i consumi energetici attraverso misure di efficienza energetica.

Chi sono i beneficiari del Fondo? Che cosa rappresenta il link a livello comunale?

I beneficiari finali di eeef sono i comuni, gli enti locali e regionali ma anche gli enti pubblici e privati operanti in nome di questi, come i fornitori di energia locali, le Società di Servizi Energetici (ESCO), società di produzione combinata di elettricità-calore (CHP) o fornitori di trasporto pubblico. Da questo punto di vista, nel progetto ci deve essere un link diretto o indiretto a livello locale. Questo può avvenire attraverso il coinvolgimento diretto di un Comune (ad esempio come proprietario di edifici o investitore) o mediante un contratto a lungo termine tra il Comune e una terza parte (ad esempio, concessione per il trasporto pubblico o Energy Performance Contract per un edificio pubblico).

Quali strumenti finanziari e quali servizi aggiuntivi vengono offerti dal Fondo?

eeef offre un finanziamento per progetti a livello comunale, locale e regionale. Gli strumenti che il Fondo è in grado di fornire includono debito senior e junior, mezzanini, leasing e forfaiting. Inoltre, verranno messi a disposizione 20mil/euro del Fondo per servizi di Assistenza Tecnica allo sviluppo dei progetti (comparabile a ELENA - European Local Energy Assistance Facility).

Far riferimento all'area del sito web dedicata all’AT.

Qual è il ruolo di Deutsche Bank?

Deutsche Bank opera in qualità di Investment Manager del Fondo. Ciò significa che è responsabile dell’oroginatione della valutazione degli investimenti, della due diligence e della preparazione delle proposte di investimento. La decisione finale sull'investimento viene invece presa dagli organi direttivi del Fondo.

Deutsche Bank ha investito nel Fondo? Deutsche Bank può co-investire in progetti a più larga scala?

Deutsche Bank è uno degli investitori del Fondo. Gli investimenti diDeutsche Bank in altri progetti di grande taglia non sono legati alla sua attività come Investment Manager di eeef.

Qual è il valore aggiunto di EEEF?

eeef assegna ai progetti ammissibili un finanziamento in maniera veloce e flessibile. Il Fondo offre strumenti sia di debito sia di equity ed è più flessibile rispetto alle durate, sebbene le durate del finanziamento non possano comunque superare la vita utile del bene. La durata del supporto in termini di capitale di rischio (equity) viene adeguato di volta in volta alle necessità del progetto, il debito può essere concesso con scadenze fino a 15 anni. Nonostante l'impegno della Commissione Europea, il Fondo non fornisce sussidi.

Quali tipo di investimenti può sostenere il Fondo?

eeef fornisce finanziamenti per progetti a livello comunale, regionale e locale. Gli strumenti di investimento includono debito senior, mezzanini e in capitale di rischio, ma anche leasing e forfaiting. Gli strumenti di debito possono avere scadenza fino a 15 anni; l’equity si adegua di volta in volta alle differenti esigenze delle fasi di progetto. Il Fondo può (co-)investire come parte di un consorzio e condividere il rischio con una banca locale.

Chi può investire nel Fondo?

eeef è un una partnership pubblico-privata (PPP) aperta agli investimenti degli investitori istituzionali, professionali e di altro tipo, secondo quanto stabilito dal diritto lussemburghese SIF. In particolare gli investitori target sono enti benefici, governi, istituzioni finanziarie internazionali e investitori professionali privati. I potenziali investitori interessati possono contattare eeef facendo riferimento alla pagina web.

Ammissibilità dei progetti al finanziamento di EEEF

Quali progetti sono ammissibili al finanziamento di EEEF?

eeef investe in progetti di efficienza energetica, energia rinnovabile e trasporto urbano pulito, in particolare nelle aree urbane. Gli investimenti in energia sostenibile saranno destinati a supportare enti pubblici locali, regionali e (se giustificato) nazionali, e possono comprendere, ma non solo, misure di risparmio energetico in edifici pubblici, investimenti in produzione combinata di elettricità e calore (CHP), reti di teleriscaldamento/raffrescamento, investimenti in fonti di energia rinnovabile distribuite, compresa la mini-generazione, trasporto urbano pulito, modernizzazione di infrastrutture, ad esempio l'illuminazione delle strade e le smart grid, così come gli investimenti in energie sostenibili con un potenziale per l'innovazione e la crescita.

Quali sono i criteri di selezione del Fondo?

Gli investimenti devono raggiungere almeno il 20% di risparmio di energia primaria per progetti di efficienza energetica, fatta eccezione per il settore edilizio nel quale è richiesta una percentuale più elevata. Gli investimenti nel settore dei trasporti hanno target di riduzione delle emissioni di CO2 almeno del 20%. È necessario fornire un calcolo del risparmio effettivo di CO2 e di energia primaria ed il metodo di calcolo. Gli enti pubblici che richiedano finanziamenti per progetti ammissibili dovranno avere obiettivi concreti volti alla mitigazione dei cambiamenti climatici (ad esempio, aumento dell'efficienza energetica o uso di energia da fonti rinnovabili attraverso il Patto dei Sindaci1) e alle relative strategie pluriennali. Il Fondo investe soltanto in tecnologie consolidate. Per tecnologie specifiche esistono criteri di applicazione aggiuntivi. Per verificare se il progetto soddisfa i criteri di ammissibilità, fare riferimento alla sezione di verifica di ammissibilità sul sito di eeef.



[1] Il Patto dei Sindaci è un impegno preso da oltre 2000 paesi e città firmatari con l'intenzione di andare oltre gli obiettivi delle politiche energetiche dell'UE in termini di riduzione delle emissioni di CO2 attraverso un miglioramento dell'efficienza energetica e la produzione di energia più pulita. Per ulteriori informazioni:

http://www.eumayors.eu/home_en.htm

Sono previste preferenze sul tipo di ente pubblico o autorità locale?

Il livello dell'organo dovrà essere preferibilmente regionale o locale, ma il Fondo considererà anche progetti a livello nazionale.

Esistono preferenze o quote per specifiche tipologie di progetti?

Il Fondo si concentra sull'efficienza energetica, e a medio termine, si prevede che il portafoglio di eeef per il 70% in progetti di efficienza energetica. Ciò non di meno, non ci sono preferenze di progetto, anche se eeef considererà ogni progetto a seconda della compatibilità con le proprie linee guida di investimento.

I progetti di volume totale inferiore a 5 milioni di euro sono esclusi dal finanziamento di EEEF?

Sì, il volume minimo del progetto dovrà essere di 5mil/euro (in un range che va da 5 a 25mil/euro).

I progetti di volume superiore a 25mil/euro sono esclusi dal finanziamento EEEF?

No, l'importo di 25mil/euro corrisponde al volume investito da EEEF. Il Fondo può anche co-investire in progetti di volume totale superiore ai 25mil/euro.

È possibile cumulare schemi di finanziamento nazionali e locali con EEEF?

Dal punto di vista di EEEF non sussiste alcun problema a combinare schemi di incentivi nazionali o locali con finanziamenti EEEF. Tuttavia, un investimento di EEEF non sarà generalmente possibile nel caso in cui un progetto riceva sussidi da altri programmi UE (Fondi Strutturali, Fondi di Coesione, ecc.). Un finanziamento complementare tra EEEF e i programmi UE sopra menzionati è possibile se il progetto puó essere diviso in fasi separate, cosí che i programmi UE e EEEF possano finanziare fasi diverse. Verrà applicato il principio del „quale Euro compra cosa“.

Quali criteri devono essere soddisfatti dagli enti locali partecipanti?

Gli enti pubblici che richiedano il finanziamento di un progetto ammissibile dovranno presentare obiettivi concreti di mitigazione dei cambiamenti climatici (ad esempio, aumento dell'efficienza energetica o uso di energia da fonti rinnovabili attraverso il Patto dei Sindaci) e le relative strategie collegate. Tuttavia, con il proprio servizio di Assistenza Tecnica (AT) il Fondo potrà anche supportare autorità locali nella definizione di strategie per uno sviluppo a basse emissioni di carbonio, evidenziandone i piani di implementazione.

C'è un limite di disponibilità per ogni Paese?

A medio termine il Fondo punta a raggiungere l’equilibrio geografico tra gli stati membri dell'UE.
Tuttavia, attualmente e anche nel prossimo futuro, ciò non rappresenterà un limite per progetti e relativi finanziamenti realizzati da EEEF.

EEEF può investire in progetti di paesi candidati a entrare nell’UE?

No, le attività di eeef sono limitate al territorio degli Stati Membri dell'UE.

EEEF può investire in progetti di R&S?

No, EEEF può fornire soltanto finanziamenti a progetti che utilizzino tecnologie consolidate. Ciò significa che le tecnologie suggerite devono essere state implementate con successo in progetti di scala commerciale.

I progetti legati a utenze domestiche sono ammissibili?

No, EEEF è orientato verso autorità comunali, locali e regionali ed enti privati che agisconoin favore di questi. A livello di investimenti diretti, solo progetti di edilizia sociale che hanno generalmente carattere privato sono eligibili per il finanziamento.

Candidatura al Finanziamento di eeef

Come possiamo presentare richiesta di finanziamento ad eeef?

Deutsche Bank, come Gestore del Fondo, porta a termine lo screening iniziale e, in caso di risultato positivo di questa prima analisi, svolge una due diligence di dettaglio del progetto. Per controllare l'ammissibilità del progetto fare riferimento alla sezione verifica di ammissibilità presente sulla pagina web.

Chi può fare domanda?

I beneficiari finali di eeef sono i Comuni, gli enti locali e regionali ma anche gli enti pubblici e privati operanti a favore  di questi, come società di servizi energetici, fornitori di trasporto pubblico, associazioni per l'edilizia sociale, società di servizi energetici, ecc. I progetti possono venire proposti a eeef da  qualsiasi controparte coinvolta nel progetto.

Qual è la procedura per ricevere il finanziamento?

L’Investment Manager realizzerà una prima valutazione rispetto all'ammissibilità del progetto in base all’aderenza alle linee guida del Fondo. Se il risultato del primo screening è positivo, l’Investment Manager avvierà un processo di due diligence.

Per tale procedura saranno necessarie ulteriori informazioni sul progetto, come il modello finanziario, una descrizione generale e i dettagli tecnici. La valutazione del progetto si concentrerà in primo luogo sull'idoneità rispetto al portafoglio, rispetto al rapporto di rischio applicabile e alle considerazioni rischio-rendimento. L’Investment Manager analizzerà inoltre se gli obiettivi ambientali e di sviluppo del Fondo vengono soddisfatti, prima di affrontare le specifiche legali, finanziarie e tecniche del progetto. Se necessario, potrà collaborare con la controparte per identificare strutture finanziarie più adeguate. In caso di esito positivo dell'analisi, preparerà una Proposta di Investimento e il progetto verrà quindi presentato al Comitato Investimenti.

In seguito all'approvazione del suddetto Comitato e del Consiglio di Gestione, l’Investment Manager preparerà la relazione finanziaria finale. In tal modo si assicurerà che tutti i progetti soddisfino i termini e le condizioni concordate prima dell'investimento. Ciò include una regolare rendicontazione (semestrale e annuale) delle performance finanziarie, sociali e ambientali.

Gli enti locali o regionali possono presentare direttamente un progetto per il finanziamento di eeef, oppure è necessario il coinvolgimento di una ESCO o di un consulente?

I progetti possono essere presentati direttamente da qualunque controparte coinvolta nel progetto, senza che sia necessaria la partecipazione di una ESCO o di un consulente.

Una società privata può presentare richiesta di finanziamento?

Sì, i beneficiari finali dell'eeef sono i comuni, gli enti locali e regionali ma anche gli enti pubblici e privati operanti in nome di questi, come le società di servizi energetici, fornitori di trasporto pubblico, associazioni per l'edilizia sociale, società di servizi energetici, ecc. Il richiedente può quindi essere una società, tuttavia per quanto riguarda il progetto completo sarà necessario il coinvolgimento di un comune (ad esempio, concessione di un contratto a lungo termine con il comune, o co-investimento con il comune).

Come si può presentare un progetto? Quali sono i documenti necessari?

Deutsche Bank, in qualità di Investment Manager del Fondo sarà il primo contatto per l'invio dei progetti. In caso si disponga di informazioni relative al/ai progetto/i (ad esempio, un teaser del progetto o, se possibile, una descrizione completa dello stesso, dettagli del modello finanziario, tecnico e ambientale, ecc..), sarà possibile inviarle insieme alle altre informazioni per il controllo dell'ammissibilità. Deutsche Bank realizzerà una due diligence con i potenziali partner per stabilire se il Fondo possa accettare la proposta.

Chi prende la decisione in merito all'assegnazione di un finanziamento?

Deutsche Bank, effettua un screening iniziale sui progetti e realizza la due diligence. Tuttavia, la decisione finale sull'investimento viene presa dagli organi direttivi del Fondo, vale a dire i maggiori azionisti.

C'è una data di riferimento per l'invio delle richieste?

No. I progetti possono essere inviati all’Investment Manager in qualunque momento.

Qual è la scadenza per le richieste?

Non esiste scadenza, in quanto il Fondo opera su base continua.

Dove posso trovare il modulo di adesione?

Non esiste modulo di adesione per eeef. Per verificare l'ammissibilità generale al Fondo e inviare i dettagli del progetto, fare riferimento alla sezione Verifica di  ammissibilità presente sulla pagina web.

Quanto tempo occorre per ricevere il finanziamento?

Il tempo che intercorre tra il primo screening del progetto e la decisione finale non supererà i sei mesi– sempre che siano state fornite tutte le informazioni necessarie e tutti i contratti siano in regola.

In quale fase il progetto deve essere presentato all’Investment Manager?

Il progetto può essere presentato tramite il format di verifica di ammissibilità in qualsiasi momento del processo di sviluppo, preferibilmente nel momento in cui la gara di appalto è stata già avviata o conclusa. Sarà difficile controllarne l'ammissibilità qualora il progetto sia nelle primissime fasi di sviluppo; le informazioni generali sul progetto dovrebbero comunque essere pronte per essere presentate ad eeef.

eeef non finanzia progetti già implementati e finanziati.

Nel caso in cui il progetto fosse in una fase iniziale e fosse necessaria assistenza tecnica, ci si può riferire alla sezione dedicata all’assistenza tecnica presente su sito web.

Termini del Finanziamento

eeef riconosce sussidi o sovvenzioni?

No, eeef ha lo scopo di fornire finanziamenti a condizioni di mercato, non riconosce quindi sussidi né sovvenzioni.
Può offrire finanziamenti sotto forma di debito, mezzanino o equity, oltre alle strutture di leasing e forfaiting per specifici partner industriali.

Inoltre, i beneficiari di eeef hanno la possibilità di richiedere l'Assistenza Tecnica (AT) e ricevere un finanziamento fino al 90% di tutti i costi ammissibili. L'AT può essere concessa solo in caso di successivo finanziamento (a tasso di mercato) del progetto tramite eeef.

Quali sono i tassi di interesse offerti?

Il Fondo offre finanziamenti a condizioni di mercato, quindi il tasso di interesse dipende dalla struttura di rischio dell'investimento (rischio della controparte, rischio tecnologico, ecc.).eeef può offrire un finanziamento a tassi variabili e fissi. In linea generale il tasso base è l'EURIBOR ed è convertibile a un eventuale tasso di interesse fisso.

Dovrò restituire tutta la somma?

Sì, eeef assegna prestiti, mezzanino o  finanziamenti in equity. Ad eccezione dell'Assistenza Tecnica, qualunque finanziamento va restituito interamente.

È giusto affermare che eeef propone essenzialmente prestiti a bassi tassi di interesse?

No, eeef propone finanziamenti a condizioni di mercato. eeef può offrire finanziamenti sotto forma di prestiti a medio-lungo termine, mezzanini o equity, oltre a strumenti di leasing forfaiting per partner industriali specifici. Il tasso di interesse dipenderà dalla struttura di rischio dell'investimento (controparte e rischio tecnologico).

Quanto investirà eeef nel progetto e quale ammontare di equity è richiesto?

Questo dipende dai progetti. In generale, il Fondo può investire fino a 25mil/euro per progetto, ma l'importo potrà variare a seconda dei progetti, alla struttura necessaria al progetto e al rischio associato all'investimento. Nel caso in cui il rapporto totale debito/equity sia al di sopra di un certo livello (a seconda del progetto) e eeef consideri l’apporto di equity insufficiente, il finanziamento tramite eeef non sarà praticabile.

eeef può investire in progetti già implementati?

eeef può investire solo in nuovi progetti e non può rifinanziare obbligazioni esistenti. Se il progetto può essere diviso in diverse fasi ed alcune siano già ultimate, eeef potrà intervenire in una delle ultime fasi.

Download